Home > La città dei ragazzi

La città di oggi

La struttura della popolazione di Catanzaro si sta inesorabilmente spostando verso le maggiori classi d’età. Nel 2002 l’indice di vecchiaia era pari a 104,5 mentre nel 2016 è 155,8; l’età media era 40,6 e adesso è 43,9. Entrambi i valori del 2016 sono inferiori a quelli nazionali ma peggiori della media regionale. Al di là dei numeri e dei confronti è evidente che Catanzaro sta progressivamente invecchiando. Dalla città, infatti, nonostante il trend positivo delle iscrizioni al locale Ateneo, i giovani continuano a partire, alimentando nuovamente i flussi emigratori che vedono la Calabria al quarto posto in Italia. Partono perché spaventati dall’incertezza che scaturisce dalle difficoltà d’inserimento nel mondo del lavoro e dall’impossibilità di percepire prospettive solide di lungo respiro. E quelli che restano nella maggior parte dei casi si rassegnano ad una condizione di innaturale precarietà.

Ma per fortuna ci sono anche quelli, pochi, che riescono a mettere in moto esperienze imprenditoriali di successo e circuiti culturali virtuosi, a testimonianza che – in presenza di capacità e determinazione – anche a Catanzaro “si può fare”.

 

La città che vogliamo

La situazione delineata impone un’azione decisa per il prossimo quinquennio. L’obiettivo generale che ci poniamo è chiaramente il miglioramento del contesto economico e sociale cittadino, tale da favorire un incremento dell’occupazione giovanile.

Per raggiungerlo intendiamo realizzare una serie di iniziative concrete che puntano:

  • al contrasto alla dispersione scolastica;
  • alla costruzione di reti di collaborazione fattiva tra il mondo della scuola e quello del lavoro;
  • alla strutturazione di un’offerta formativa di qualità, che consentirà – grazie all’individuazione di misure di sostegno economico – ai giovani catanzaresi di compiere percorsi formativi ad alto contenuto di specializzazione, che prevedano in particolare la possibilità di scambi culturali con l’Europa;
  • all’incentivazione all’avvio di start up a elevato contenuto tecnologico, grazie ad un’azione di supporto multifunzionale, che va dalla messa a disposizione di spazi fisici fino ad una attività di assistenza e accompagnamento nell’identificazione dei percorsi più idonei di sviluppo della propria idea di business.

Ma non ci occuperemo solo di avviamento al mondo del lavoro. In accordo con quanto previsto dalla nuova Strategia dell’Unione Europea per i Giovani 2010-2018 ci impegneremo a incentivare i percorsi di cittadinanza attiva, a favorire l’aggregazione sociale nelle aree in cui minore è la copertura dei servizi, ad offrire facilitazioni per i servizi culturali.

 

Le nostre proposte

In Classe: daremo vita a una rete strutturata di collaborazione con il mondo della scuola e del volontariato per la lotta contro la dispersione scolastica ed il rischio di devianza e la sensibilizzazione degli studenti sulla cittadinanza, i valori dell’etica, delle differenze di genere e contro ogni forma di discriminazione. Il Comune promuoverà e sosterrà la realizzazione di attività di formazione e altre iniziative progettuali rivolte alla diffusione della cultura della legalità, con particolare riguardo ai quartieri che attualmente denotano maggiori problematicità

Arricchire le competenze: promuoveremo la realizzazione di progetti orientati al perfezionamento di corsi di studio inerenti aree disciplinari di particolare interesse nazionale e comunitario, anche finalizzate allo sviluppo di competenze specifiche in riferimento alle indicazioni espresse nell’ambito della S3 – Strategia di Specializzazione Intelligente della Calabria.

I percorsi formativi: sosterremo le famiglie e gli istituti scolastici nella realizzazione di esperienze di stage all’estero e nella identificazione di percorsi di potenziamento linguistico e di sviluppo del CLIL – Content and Language Integrated Learning. Lo faremo attraverso collaborazioni con le Camere di Commercio Italiane all’estero, accordi con Fondazioni ed istituti finanziari per l’erogazione di borse di studio e la concessione di crediti agevolati, utilizzando i Fondi Europei messi a disposizione dal programma Erasmus+, mettendo a disposizione risorse proprie del Comune

Alternanza scuola-lavoro: coordineremo la realizzazione di iniziative efficaci di collaborazione tra le scuole secondarie d secondo grado e imprese, finalizzate alla definizione di progetti di alternanza scuola-lavoro più vicini alle esigenze del mercato e coerenti in linea con gli indirizzi individuati dalla S3 – Strategia di Specializzazione Intelligente della Calabria in riferimento ai settori economici sviluppati o con potenzialità emergenti nella nostra regione. Lo faremo utilizzando in maniera efficace le risorse messe a disposizione dal PON – Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”, finanziato dai Fondi Strutturali Europei.

UniCittà: stipuleremo un Accordo Quadro tra Comune e Università per la partecipazione attiva degli studenti universitari in progetti specificamente destinati alla valorizzazione delle risorse cittadine, con particolare attenzione ad iniziative finalizzate alla rivitalizzazione del centro storico.

La Bottega dei Mestieri: daremo vita a uno spazio di formazione, informazione e supporto all’avvio di imprese nel settore dell’enogastronomia, rivolto a studenti e giovani occupati o in cerca di occupazione. Uno spazio nel quale si costruisce un rapporto privilegiato con gli istituti scolastici (in particolare per i percorsi di alternanza scuola-lavoro), le associazioni di categoria e gli enti preposti allo sviluppo imprenditoriale che operano sul territorio. Nella Bottega dei Mestieri si realizzeranno e promuoveranno: corsi di studio sugli alimenti della cucina mediterranea, sulla loro trasformazione e conservazione, sulla conoscenza dei vini, delle birre e degli oli; supporto nella costituzione di imprese, nella ricerca di finanziamenti e nella definizione dei piani di investimento.

L’Alta Scuola di Formazione: la Scuola sarà il punto di riferimento regionale per la alta formazione professionale nel settore dell’artigianato, con riferimento in particolare all’arte serica e ad altre lavorazioni tipiche del catanzarese. Il suo obiettivo sarà quello di formare figure professionali altamente specializzate, in grado di rispondere alla richiesta di elevata qualità delle produzioni artigianali richiesta da determinati segmenti del mercato.

La Carta dello Studente: estenderemo l’iscrizione anche agli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore e integreremo l’attuale offerta di servizi ed agevolazioni (ingresso a concerti, cinema, teatro, musei e mostre, viaggi studio, abbonamenti a riviste italiane e straniere, corsi di specializzazione, acquisto libri, ecc.).

I Centri di aggregazione: creeremo centri di aggregazione giovanili nelle aree in cui minore è la presenza di servizi per il sostegno allo studio, il collegamento con le scuole e con i servizi culturali e sportivi, il sostegno educativo alle famiglie, la promozione dell’aiuto reciproco tra famiglie.

Progetto “ComeBack”: il Comune proporrà annualmente borse di studio per neo-laureati e laureandi dell’Università cittadina destinate a finanziare un percorso di alta specializzazione, che consti di una fase formativa di eccellenza al di fuori della regione – presso Università, Enti di Ricerca e imprese in Italia e all’estero – cui farà seguito un periodo di impiego presso una istituzione o un’impresa catanzarese, allo scopo di mettere a frutto in città il know how acquisito.

 

© Nicola Fiorita Sindaco. All right reserved. Tutti i diritti riservati