Qualcuno tende a definire l’esperienza di governo cittadino che va verso il suo esaurimento come la peggiore di sempre. Non sappiamo se le cose stiano effet­ti­va­mente in questi termini, ma certo questa esperienza è percepita come tale in lar­ga parte della città e, soprattutto, ha accelerato ulteriormente il declino di Catanzaro, conducendo la città in una situazione davvero drammatica.

Ad oggi manca una qualsiasi alternativa degna e credibile e il dibattito po­li­ti­co si consuma tra la conta dei pacchetti dei voti, l’esibizione dei muscoli, la rincorsa al po­tere. La questione non è soltanto cambiare, ma cambiare in meglio.

Soprattutto, cambiare per davvero.